GATTI… & CO: ADOTTA UN LIBRO PER AIUTARLI…

Proponiamo alcuni libri che parlano per lo più di gatti.
Il ricavato sarà interamente offerto alla Lega per la protezione del cane (e del gatto…), sede di Legnago.
Si tratta di volumi talvolta vintage ma in buone condizioni.
Possono essere ritirati in zona o spediti a chi li volesse.
Libri gatti 1
Libri gatti 2

 

2,00 euro + 1,28 con piego di libri o 4,00 euro con Posta1

NON PIU’ DISPONIBILE

Il Gatto Magico: 54 domande sul mistero felino di Paola Zoffoli – Anno: 2000

Illustrazioni Nicola Capuzzo – Il Punto d’Incontro Edizioni

Formato: 16,5×15,5 – Copertina rigida –  93 pagine

Libri gatti 3
Libri gatti 4

 

2,00 euro + 1,28 con piego di libri o 4,00 euro con Posta1

NON PIU’ DISPONIBILE

Diego Lirón (Il ghiro Diego) di Antoon Krings – Serie bichitos curiosos – Anno 2012

Blume Editore

Copertina rigida: 32 pagine – Testo in spagnolo

 

Libri gatti 5
Libri gatti 6

 

4,00 euro + 1,28 con piego di libri o 4,00 euro con Posta1

NON PIU’ DISPONIBILE

Gatti, gatti, gatti di Lesléa Newman – Collana Semi di luce – Anno 2004

Illustratrice Erica Oller – Traduttore I. Dal Brun

Editore Il Punto d’Incontro

Copertina rigida, 28 pagine

 

Libri gatti 7
Libri gatti 8
Libri gatti 9

 

4,00 euro + 1,28 con piego di libri o 4,00 euro con Posta1

NON PIU’ DISPONIBILE

Gatti di Paolo Bignardi – Volume 7 – Anno 1968 – Visioni della natura Collana di ricerche, osservazioni, documentazioni diretta dal Prof. P. Bignardi

Edizioni Capitol

16 pagine

Libri gatti 10

Libri gatti 10

Libri gatti 11

 

6,00 euro + 1,28 con piego di libri o 4,00 euro con Posta1

NON PIU’ DISPONIBILE

Tutti a nanna! Il libro gatto di Nicoletta Costa – Collana Prime letture – Anno 2008

Editore Emme Edizioni

Formato: cartonato

12 pagine

RATTOPPARE per tornare a vivere

rattoppare v. tr. [der. di toppa, coi pref. r(i)- e a-¹] (io rattòppo, ecc.). – 1. a. [eseguire la riparazione di un indumento sostituendo un pezzo logoro o rotto con uno nuovo: r. un vestito stracciato] ≈ rammendare, rappezzare, ricucire. ‖ accomodare, aggiustare, raccomodare, raggiustare, rammendare, riparare, (fam.) sistemare. b. (fig.) [eseguire la riparazione di qualcosa] ≈ riparare, (fam.) sistemare… scrive il vocabolario Treccani.

Riparare pare un verbo ormai dimenticato. Oggi si tende a buttare… anche per le strade… tutto ciò che si ritiene non più utilizzabile e… senza farsi grossi problemi.

Quando si parla di rattoppo la mente va ai tessuti, ma un tempo tanto altro veniva riparato, ricostruito, ricucito per tornare ancora utile… pentole, oggetti in ceramica e porcellana, in legno… Le parti staccate o crepate, i cocci, tornavano a riavvicinarsi e venivano ricomposti e “trattenuti” con punti metallici, mentre nello spazio tra i cocci veniva fusa cera o stesa qualche tipo di colla.

Ho visto uno di questi oggetti sulla bancarella di un mercatino e, come spesso accade, l’ho adottato perché non vada perduto o non torni a rompersi.

Rattoppo 3aRattoppo 2aRattoppo 1aRattoppo 4Rattoppo 7Rattoppo 6Rattoppo 5

Una delle fessure, probabilmente durante i “viaggi” o per l’esposizione al sole, si è riaperta. Le cicatrici sono così, lasciano comunque un segno.

 

Mercatino Cerea di aprile 2017… meglio tardi che mai…

Cerea aprile 2017 1Cerea aprile 2017 3Cerea aprile 2017 2Cerea aprile 2017 5Cerea aprile 2017 4

Sto riprendendo a fare qualche mercatino del vintage e dell’usato. L’antiquariato non mi tocca il cuore… È il recupero che mi affascina. È la ricerca di ricordi che mi piace.

Ho accuratamente arredato la mia casa seguendo a ogni passo, a ogni acquisto, le ramificazioni e i merletti del mio gusto. Non è estetismo, è esigenza di benessere: ogni volta che entro in una stanza sono allietato dall’armonia che mi accoglie. Le stanze sono sempre le stesse, e tuttavia giorno per giorno mi offrono un godimento nuovo. Ogni dipinto, ogni mobile, ogni maiolica, ogni scultura, ogni argento, ogni oggetto emette raggi beneauguranti“.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Il giardino segreto, Frances Hodgson Burnett, illustrato da Libico Maraja, Baldini & Castaldi

Il giardino segreto Libico Maraja_

Il volume non riporta la data di stampa che ho potuto intuire dalla fascetta ancora presente: “La metro Goldwyn Mayer ha tratto da questo romanzo dell’autrice di Il piccolo Lord l’omonimo film, interpretato da Margaret O’Brien, Brian Roper, Dean Stockwell”.

Il film, diretto da Fred M. Wilcox, è del 1949. Wilcox è il regista del film Torna a casa Lassie!, seguito da Il coraggio di Lassie

Adoro Maraja come illustratore e il libro mi porta a confermare la mia ammirazione: stupende le illustrazioni a colori a tutta pagina e lo stesso vale per le immagini in color seppia.

Dal 1946, Maraja, nel campo dell’illustrazione, è soprattutto questo: regista di una rappresentazione che penetra il senso delle storie da illustrare con una impostazione spaziale e un movimento che risultano dai modelli tratti dal cinema e dal teatro.
Dopo le prime esperienze nel campo dell’illustrazione, è nel ’47 che per conto della casa editrice Caraccio di Milano, ha il suo primo vero successo con il libro: Le avventure di Pinocchio. Nel 1949, in collaborazione con l’editore Baldini-Castoldi di Milano, sono stampate le sue illustrazioni de:

Le avventure di Tom Sawyer di Mark Twain
Le avventure di Oliver Twist di Charles Dickens
Il piccolo Lord di F.Hodcson Burnet
I pattini d’argento di M.Mapes Dodge
Il giardino segreto di F.H.Burnet
Capitani coraggiosi di E.Kipling”¹.

Non va dimenticato che Maraja nasce come grafico pubblicitario ma amplia nel tempo la propria attività sino a essere nominato nel 1940 capo scenografo e cartonista per il primo lungometraggio a disegni animati in Europa, La rosa di Bagdad².

Il giardino segreto Libico Maraja 2

¹ http://www.libicomaraja.it/it/illustrazioni/

² http://www.libicomaraja.it/it/grafica/

Lettere dal domani, Romano Battaglia, 1973 SEI

Lettere dal domani Romano Battaglia

Al cimitero di Colombè hanno portato tanti morti in questi anni e ora ci sono tante croci con tanti nomi. Dove non ci sono i nomi ci sono i fiori dipinti. Ogni volta che portano un morto da dentro al cimitero soffia un vento forte e allora fanno molta fatica a entrare dentro e qualche volta i portatori cadono con la bara e allora tutti piangono. Io credo che quel vento che soffia davanti al cancello sia il vento di Dio che non vuole più morti al cimitero“.

Colombè (Biafra), 13 maggio 1971                                  Anne, 7 anni

Ho trovato il libro su una bancarella al mercatino di Gonzaga e ho da subito inteso che mi attendesse, lì, coperto da tanti altri libri. Ho la certezza che non fosse oggi sul quel banco per caso, ma perché ci incontrassimo.

L’immagine di copertina è uno scatto di Mariapia Vecchi.

Nella presentazione l’autore scrive: “Ora, quando qualcuno mi chiederà se queste lettere sono vere, io risponderò che è meglio credere di sì perchè questi bambini sono il domani del mondo“.

Io potrei essere una/o tra quei bambini, perché nel 1973 avevo circa l’età di alcuni di essi. E mi trovo a pensare che avrei potuto essere un domani migliore. Ma ora è tardi per pentirsi e recriminare: non sono quasi più “domani”…

 

 

Vecchia scatola in latta Venchi

Scatola bimba 1Scatola bimbaScatola bimba 3

Ho trovato questa scatola per caramelle e/o cioccolatini della ditta Venchi. Me ne sono innamorata perché l’immagine che porta mi ricord i disegni di mia madre.                Pare anche riprendere i tratti di Mabell Lucie Attwell, illustratrice che adoro.                  Mi piace andare per mercatini e scovare ricordi ed emozioni…  I vecchi oggetti mi fanno tornare bambina e mi aiutano ad accettare questo “nuovo” tanto confuso e pagano.